Benvenuti sul BLOG di ideaBIT web agency, oggi parliamo di: La Search Intent e le categorie di parole chiave

La Search Intent e le categorie di parole chiave

Quando si parla di parole chiave spesso ci si concentra esclusivamente sui volumi di traffico tralasciando l’intento della ricerca.

Quando si parla di parole chiave spesso ci si concentra esclusivamente sui volumi di traffico tralasciando l’intento della ricerca.

Quando si parla di parole chiave spesso ci si concentra esclusivamente sui volumi di traffico tralasciando l’intento della ricerca che si cela dietro ciascuna keyword. Indagare e comprendere l'intenzione delle persone che effettuano ricerche su Google (Search Intent) significa scoprire il valore di ogni parole chiave e capire come utilizzarla al meglio all'interno delle strategie di marketing.

E' possibile suddividere le parole chiave in quattro importanti categorie che ricoprono ruoli diversi e ben definiti e sono utili ad attrarre persone che si trovano in stadi differenti del processo d'acquisto.

 

Parole chiave navigazionali

Le parole chiave navigazionali sono utilizzate da persone che hanno l'obiettivo di raggiungere una determinata risorsa o uno specifico sito web;  "Zalando", "Gazzetta dello Sport" e "Apple" sono tipici esempi di parole chiave navigazionali.

Pagine che riguardano brand diversi da quello cercato avranno inevitabilmente un CTR basso ma possono fornire l'opportunità di sottrarre clienti alla concorrenza attirandoli sul proprio sito web con contenuti informativi come ad esempio una recensione del brand cercato.

Quando le ricerche riguardano invece il proprio brand è importante cercare di monopolizzare la prima pagina di Google con siti web istituzionali, landing page, pagine social, ecc. per estromettere tutti i risultati non ufficiali che potrebbero sottrarre traffico.

I volumi di traffico delle parole chiave navigazioni dipendono dalla notorietà del brand.


Parole chiave informazionali

Le parole chiave informazionali sono utilizzate da chi cerca una risposta veloce; possono riguardare un numero di telefono, un'indicazione stradale o un consiglio. Spesso chi le utilizza si trova nella fase iniziale del processo d'acquisto perché ha dei bisogni ma non ancora ben definiti. Un esempio di ricerca informazionale è "idea regalo compleanno mamma".
In questa categoria però possono rientrare anche parole chiave post-acquisto come ad esempio "come riparare ruota mtb".

Per aumentare la visibilità per queste parole chiave è utile scrivere articoli nel blog così da portare sul sito visitatori qualificati che possono generare delle conversioni anche se probabilmente non nell'immediato.

 

Parole chiave di ricerca commerciale

Le parole chiave di ricerca commerciale sono utilizzate da persone che desiderano ottenere informazioni utili nella decisione di acquisto; sono per esempio relative alla ricerca di recensioni, valutazioni e comparazioni di prezzo o che contengono termini come "prezzo", "confronto", "più economico", "migliore".
Il consumatore, dunque, si trova nello stadio immediatamente precedente all'acquisto.

 

Parole chiave transazionali

Le parole chiave transazionali sono utilizzate da persone che vogliono acquistare qualcosa, trovare un posto o un sito web dove acquistare o completare un'azione; registrarsi per la prova gratuita di uno strumento online o trovare il miglior ristorante locale per la cena possono essere tutte query transazionali a seconda degli obiettivi di ciascun sito web.

Queste parole chiave sono riconoscibile dalla presenza di termini come "comprare", "sconto", "offerta", "coupon", "spedizione gratuita": chiari segnali della vicinanza del consumatore al momento dell'acquisto.

 
Informazioni sull'azienda
Logo ideaBIT web Agency ideaBIT Web Agency

SEO agency e agenzia di comunicazione. Grazie a 15 anni di esperienza certificata nel posizionamento sui motori di ricerca e nel web marketing ideaBIT serve piccole e medie aziende che vogliono investire sul proprio sito web e promuovere online, con efficacia e professionalità, immagine, prodotti, servizi.