Benvenuti sul BLOG di ideaBIT web agency, oggi parliamo di: Posizionamento video: i fattori SEO su YouTube

Posizionamento video: i fattori SEO su YouTube

Per avere la visibilità su YouTube e far sì che i propri video siano in cima ai risultati delle ricerche, i fattori da ottimizzare sono molteplici e riguardano l'intero canale.

YouTube è diventato, dopo Google, il secondo motore di ricerca più popolare in Rete; è perciò fondamentale ottenere la massima visibilità e far sì che i propri video siano in cima ai risultati delle ricerche.
I fattori da considerare e da ottimizzare sono molteplici e, oltre al singolo video, coinvolgono l'intero canale.

L'infografica descrive la complessità dell'algoritmo di YouTube.

 

Quattro sono le zone che si possono distinguere:

 

1. Autorevolezza e trust del canale YouTube

Autorevolezza e Trust del canale si migliorano curando:

  • [Frequenza]: l'attività svolta sul canale video e dall'account in generale. Rientrano in questa voce il numero di interazioni, valutazioni e commenti su altri video, risposte ai commenti, numero di nuovi video caricati.
  • [Trust]: il grado di fiducia che il canale video infonde nel pubblico, concorrono a creare Trust l'età del canale (anzianità), il numero di iscritti, il numero di visualizzazioni del canale, il numero di visualizzazioni complessive di tutti i video caricati, l'eventuale collegamento al profilo Google+. (forse AdSense)
  • [Autorità]: l'ottimizzazione del canale: titolo, parole chiave e descrizione, link alla home page, canali correlati, playlist (titolo, parole chiave, descrizione)

 

2. Rilevanza del video

La rilevanza si ottiene principalmente con il giusto utilizzo delle keywords:

  • [Pertinenza delle parole chiave]: è importante inserire le keywords nel Titolo, nelle parole chiave e nella descrizione (inclusi i link in uscita verso siti pertinenti), nelle annotazioni e nelle trascrizioni video.
  • [Freschezza]: intesa come "novità" potrebbe essere un fattore di ranking, non ci sono però, al momento conferme a riguardo
  • [Qualità HD]: l'alta risoluzione può determinare un'audience maggiore, ma ciò che conta realmente è il messaggio del video
  • [Anteprima del video]: l'immagine di anteprima non influenza direttamente il posizionamento ma può invogliare il pubblico a visualizzare il video, quindi, ad aumentare il click-through rate (percentuale di visualizzazioni)

 

3. Azioni degli utenti

Per migliorare il posizionamento dei video, incentivare le azioni degli utenti è fondamentale, due sono i fattori importanti:

  • [Visualizzazioni]: il numero di visualizzazioni e il tempo di permanenza sul video, sia assoluto (in relazione alla lunghezza del video), sia relativo (rispetto ad altri video con la stessa lunghezza)
  • [Reazioni del pubblico]: numero di commenti (anche le parole chiave nei commenti potrebbero confermare la rilevanza del video), numeri di "Mi piace" (pollice su) o di "Non mi piace" (pollice giù) e numero di volte che il video è stato aggiunto ai preferiti e alle playlist.

 

4. Convolgimento

Infine, ciò che rende un video virale e, conseguentemente, permette il raggiungimento degli altri fattori di ranking, sono le condivisioni sui Social:

  • [Condivisione Social Media]: numero di condivisioni su Facebook, Twitter, Google+
  • [Embeddings]: numero e autorevolezza dei siti che incorporano il video
  • [Backlink]: numero e autorevolezza dei link alla pagina del video su YouTube
 
Informazioni sull'azienda
Logo ideaBIT web Agency ideaBIT Web Agency

SEO agency e agenzia di comunicazione. Grazie a 15 anni di esperienza certificata nel posizionamento sui motori di ricerca e nel web marketing ideaBIT serve piccole e medie aziende che vogliono investire sul proprio sito web e promuovere online, con efficacia e professionalità, immagine, prodotti, servizi.